Creare il Cerchio Magico per il tuo successo aziendale

Nel contesto frenetico delle PMI italiane, il successo aziendale dipende in gran parte dalla capacità di costruire e gestire squadre altamente performanti. Tuttavia, molti imprenditori si trovano di fronte alla sfida di creare una squadra che porti risultati tangibili nel lungo termine.

 

Il Cerchio Magico, o Team Esecutivo, è un concetto chiave in questo contesto. Si tratta di un gruppo selezionato di individui che non solo implementa la strategia aziendale, ma incarna anche la visione e i valori fondamentali dell’imprenditore. Questo cerchio magico è indispensabile per gestire l’azienda per processi in linea con la visione dell’imprenditore, partendo dalla condivisione di una strategia chiara e definita.

 

Ma perché è così importante creare il Cerchio Magico?

 

Il successo aziendale è strettamente correlato alla capacità della squadra di raggiungere risultati tangibili. Questi risultati dipendono dall’abilità della squadra di valorizzare la prospettiva dei clienti e di avere processi efficaci ed efficienti. In altre parole, il cerchio magico è il cuore pulsante dell’azienda, poiché si occupa di garantire che la strategia aziendale venga implementata in modo efficace e che i processi siano ottimizzati per massimizzare il valore per l’azienda e per i clienti.

 

Il Cerchio Magico non è solo un gruppo di leader, ma è il motore che guida l’azienda; è composto da individui altamente competenti e allineati con la visione aziendale, che lavorano insieme in modo collaborativo e coeso per perseguire gli obiettivi comuni. Questo gruppo è fondamentale per affrontare le sfide e sfruttare le opportunità che il mercato offre, garantendo che l’azienda rimanga competitiva e orientata ai risultati.

 

Creare il Cerchio Magico non è solo una questione di selezionare i membri giusti, ma anche di integrarli efficacemente nella cultura aziendale e di fornire loro continuamente opportunità di crescita e sviluppo. Solo così l’azienda può garantire un vantaggio competitivo sostenibile nel lungo termine e raggiungere i risultati desiderati.

 

Si tratta di un metodo composto da tre step: i tre passi per Creare il Cerchio Magico, ovvero le Fondamenta per il Successo nel lungo termine!

 

Questo processo si sviluppa attraverso tre passaggi cruciali, indispensabili per assicurare che il team esecutivo sia all’altezza delle sfide e delle opportunità che l’azienda affronta.

 

Il primo passo consiste nella selezione attenta dei membri del Cerchio Magico.

 

Risulta essenziale scegliere individui che, non solo possiedono competenze tecniche adeguate al ruolo funzionale, ma che hanno preferenze e talenti personali allineate al ruolo stesso; le competenze possono essere facilmente acquisite se c’è allineamento con le preferenze neuro-fisiologiche della persona. Inoltre gli individui devono anche avere  un forte allineamento con la visione e i valori dell’azienda. Ad esempio, si possono selezionare persone con comprovate esperienze di leadership e capacità decisionali, che dimostrino un impegno verso la crescita e l’innovazione dell’azienda.

 

La selezione accurata dei membri del Cerchio Magico è paragonabile alla formazione di una squadra sportiva, come un allenatore che seleziona i migliori giocatori per la sua squadra, il leader dell’azienda deve assumersi la responsabilità di scegliere le persone giuste e metterle nei ruoli appropriati. Questo processo richiede un approccio metodologico e l’uso di strumenti specifici per valutare accuratamente le competenze e le predisposizioni dei potenziali membri del team.

 

Inoltre, è essenziale che ogni membro del Cerchio Magico sia in sintonia con la cultura aziendale e sia in grado di contribuire in modo significativo al raggiungimento degli obiettivi strategici dell’azienda.

 

Come fare a garantire che tutto ciò avvenga?

Proprio durante questo mese approfondiremo le metodologie e gli strumenti necessari per una selezione accurata dei membri del Cerchio Magico, fornendoti informazioni su risorse e conoscenze necessarie per formare un team altamente performante.

 

Una volta selezionati i membri, è cruciale integrarli efficacemente nel Cerchio Magico.

 

Questo processo richiede una comunicazione chiara e aperta, nonché la condivisione delle prospettive e delle aspettative tra i membri del team. L’obiettivo è creare un ambiente collaborativo in cui ognuno si senta valorizzato e coinvolto nel raggiungimento degli obiettivi comuni.

 

L’integrazione è paragonabile al ritiro precampionato delle squadre sportive. Durante questo periodo, i giocatori si riuniscono per condividere la loro visione, scopo e valori, e per definire gli obiettivi chiave. Allo stesso modo, i membri del Cerchio Magico devono partecipare a sessioni di lavoro dedicate alla condivisione di prospettive, aspettative e obiettivi aziendali.

 

Risulta essenziale creare un ambiente in cui le persone si sentano libere di esprimersi e di condividere le proprie idee. Inoltre, è importante definire con chiarezza gli ambiti di risultato e gli obiettivi chiave da raggiungere nel breve termine.

 

Anche riguardo all’integrazione efficace dei membri del Cerchio Magico ti forniremo maggiori informazioni e spunti di riflessione nei nostri post e sondaggi del mese.

 

Infine, il Cerchio Magico ha bisogno di essere costantemente affinato e potenziato attraverso l’allenamento continuo. L’obiettivo è garantire che i membri del team mantengano un alto livello di competenza e adattabilità alle mutevoli esigenze del mercato.

 

Questo step è analogo all’allenamento costante delle squadre sportive e sottolinea che il miglioramento individuale e di squadra è una parte integrante della cultura aziendale.

Ha l’obiettivo di offrire ai membri del Cerchio Magico l’opportunità di acquisire nuove competenze e affinare le capacità manageriali. Inoltre, favorisce lo sviluppo di una mentalità di apprendimento continuo, che è fondamentale in un ambiente in rapida evoluzione, dove la capacità di adattarsi e innovare è essenziale per il successo a lungo termine.

 

In futuro, approfondiremo ulteriormente anche questo tema, fornendo strategie e pratiche specifiche per massimizzare l’efficacia di questo importante processo di sviluppo del team.

 

La creazione del Cerchio Magico rappresenta un passo fondamentale per garantire il successo e la sostenibilità dell’azienda nel lungo termine. Questo gruppo di leader deve essere selezionato con cura, integrato efficacemente e costantemente formato per essere all’altezza delle sfide in continua evoluzione del panorama aziendale.

MAPPARE I PROCESSI AZIENDALI: LA CHIAVE PER IL MIGLIORAMENTO E LA RESPONSABILITÀ CONDIVISA

La creazione di valore per il cliente è al centro di qualsiasi azienda di successo. Tuttavia, per offrire un servizio di qualità e risultati eccellenti, è essenziale comprendere e gestire ogni passaggio coinvolto nella produzione di questo valore. Qui è dove entra in gioco il concetto di mappatura dei processi aziendali.

Lo slogan che cambia la prospettiva

Nella mia lunga carriera, ho sempre sostenuto che “Se non lo sai mappare, non lo sai gestire, e neppure migliorare.” Questo slogan è diventato il mio mantra riguardo ai processi aziendali. La mappatura dei processi è il primo passo verso il miglioramento e la creazione di una cultura di ownership all’interno dell’organizzazione.

Fin da giovane, ho imparato a mettere ordine nelle attività. Cresciuto in un albergo ristorante di medie dimensioni, ho assistito a un ambiente frenetico in cui l’efficienza era fondamentale. Gestivamo grandi pranzi di gruppo, servendo fino a 420 coperti, e producevamo internamente quasi tutto, dai piatti ai preparati di cucina. Questo contesto mi ha insegnato il valore di mettere ordine nei processi.
Una delle prime sfide fu organizzare il pranzo al sacco per 300 persone, con il compito di preparare panini e confezionarli. Nonostante fossi solo un ragazzo di 13 anni, organizzai una linea di preparazione per garantire un servizio impeccabile. Questa esperienza mi ha insegnato che il miglioramento dei processi inizia con la comprensione del risultato finale per il cliente e l’analisi di tutte le attività necessarie per ottenerlo.

Creazione di una Cultura di Responsabilità Condivisa

La mappatura dei processi è più di un semplice esercizio di analisi. È un punto di partenza per il miglioramento dei processi stessi e la creazione di una cultura di responsabilità condivisa all’interno dell’organizzazione. Ogni membro del team coinvolto nel processo diventa responsabile della sua parte al fine di garantire il risultato desiderato per il cliente.

Oltre la formazione: cambiare i comportamenti attraverso i processi

Mentre la formazione è essenziale per trasferire conoscenze, la vera trasformazione avviene quando si modificano i comportamenti delle persone. Questo cambiamento comportamentale è guidato dal cambiamento dei processi. Quando i membri del team partecipano alla mappatura e all’ottimizzazione dei processi, iniziano a riconoscere il valore della loro contribuzione e la responsabilità condivisa nel processo.

La mappatura dei processi è il fondamento per migliorare le performance aziendali e garantire risultati a lungo termine. Infatti, consente di concentrarsi sul valore per il cliente e di coinvolgere il team nella responsabilità condivisa. La formazione è importante, ma per creare una cultura di ownership è necessario agire sui comportamenti delle persone attraverso il cambiamento dei processi.

Una delle storie, che più mi ha ispirato e voglio condividere rispetto a questo tema, riguarda sempre la mia infanzia ed è quella del filo di lana ingarbugliato che da bambino dovevo snodare per mia nonna. Mi piaceva guardare il filo intricato e trovare il modo di liberarlo. Tuttavia, rimanevo frustrato quando, dopo qualche tempo, mia nonna mi richiamava perché il filo si ingarbugliava nuovamente. Tornando al presente possiamo affermare che questa esperienza si collega al rischio di affidarsi a consulenti esterni per migliorare i processi senza coinvolgere il team. Senza responsabilità condivisa applicata al lavoro di analisi, il miglioramento sarà effimero, esattamente come il gomitolo di mia nonna.

La NeuroAgilità Organizzativa®

La mia passione per il miglioramento dei processi è senz’altro radicata nella mia esperienza personale. Lavorare sui processi aziendali mi dà una profonda soddisfazione, sia per il senso di utilità che provo che per l’applicazione delle tecniche affinate nel corso degli anni.
Oggi, con il team di consulenti di AGILE GROUP, aiutiamo le aziende a gestire e migliorare i propri processi.

Il nostro vero impegno, attraverso la metodologia sviluppata, è quello di trasformare la cultura aziendale, in cui l’ownership è la chiave per il successo. La responsabilità condivisa all’interno del team aziendale è ciò che rende possibile la mappatura dei processi e il loro miglioramento costante. I processi diventano parte integrante della cultura aziendale, portando a una maggiore efficienza, agilità e sostenibilità.

In conclusione, l’ownership e il miglioramento dei processi sono due facce della stessa medaglia. La mappatura dei processi è il primo passo verso la creazione di una cultura della responsabilità condivisa all’interno dell’organizzazione. Coinvolgere il team nell’analisi dei processi è fondamentale per il successo a lungo termine. In un certo senso, è un po’ come snodare un filo ingarbugliato – un processo che richiede dedizione, impegno e responsabilità condivisa, per evitare che si ingarbugli di nuovo.

Andrea Olivero, Fondatore e Amministratore di AGILE GROUP Srl.